Science

Un supercomputer per vedere il flusso del sangue da vicino

Questa interfaccia 3D permette di modellizzare il flusso sanguigno per studiare e trattare le malattie cardiovascolari

Guardare il sangue che scorre nel nostro organismo, una cellula per volta, come attraverso un potentissimo microscopio è il risultato a cui ambisce questo progetto di ricerca della Duke University (Durham), che ci porta davanti agli occhi una versione macro – e in movimento – del nostro flusso sanguigno.

Per realizzarlo, data la complessità del sistema, gli scienziati si stanno servendo di un supercomputer, come ci raccontano i responsabili della ricerca in questo video. Di fatto, il simulare la fluidodinamica del flusso sanguigno attraverso l’intero sistema di vene e arterie del corpo umano, con una risoluzione cellulare, implica il coinvolgimento di una mole di dati enorme. Ma, una volta portato a termine, il modello potrà fornire ai medici una guida dettagliatissima per i piani di trattamento, paziente per paziente: pensiamo per esempio ai chirurghi vascolari, che potranno operare con una precisione senza precedenti, ma anche a chi somministra cure farmacologiche.

(Credit video: Ken Kingery, Duke University)

Potrebbe interessarti anche

Related Articles

Close